1. Documentazioni
  2. Rapporti e statistiche
  3. Analisi sell-out

Analisi sell-out

Analisi Sell-Out è una potente interfaccia di esame e lettura dei dati di acquisto e di vendita del gestionale.
In un’interfaccia unica, molto leggibile, trovano spazio dati che altrimenti dovevano essere cercati in aree diverse del programma, offrendo quindi all’utente un pannello statistico molto efficace.

Accedete alla scheda da Rapporti > Analisi Sell-out:

sellout.pngLa scheda utilizza un database statistico che deve essere creato all’avvio, mediante clic sul tasto AGGIORNA.
La prima visualizzazione espone tutti gli articoli del magazzino, con i totali (Acquisti e Vendite) complessivi, per tutti i Depositi, senza divisione temporale.

Il gruppo “RAGGRUPPAMENTO” prevede la possibilità di effettuare una suddivisione temporale per stagione (gestita nell’anagrafica articoli prevede la possibilità di suddividere gli articoli per la stagione o i settori, generalmente utilizzata insieme alla gestione delle taglie e colori) per anno/mese e di effettuare una divisione per deposito.

Per scgliere la vista desiderata utilizzate il pulsante Riepilogo, che espone questo menù:
sellotRiepilogo.png

Da qui si può con rapidità scegliere un diverso “Livello di raggruppamento”, che cambia i valori da esporre nella tabella: quindi un raggruppamento per Fornitore, Marca, Categoria, etc.
I due livelli estremi di visualizzazione sono: ARTICOLI , che espone il dettaglio per singola referenza, e TEMPO, che visualizza un’unica riga con i totali generali.
(dopo avere applicato un raggruppamento per categoria X, utilizzare il raggruppamento “Articoli” per tornare alla visualizzazione dettagliata).

Nell’esempio soprariportato, abbiamo applicato Livello di Raggruppamento “ANNO”, con la suddivisione per “DEPOSITI”.
Per chi gestisce realtà multideposito, la logica della divisione DEPOSITI consente di ottenere dei valori distinti oppure raggruppati.

La 5° e la 6° colonna espongono la categoria di 3° livello o la marca dell’articolo. E’ però possibile valorizzare altri campi con un semplice doppio click sulla casella e selezionando quello di interesse.

La lettura dei valori nelle colonne è piuttosto intuitiva; gli acquisti sommano i movimenti di carico in base alle impostazioni indicate nelle causali di magazzino, alla voce GRUPPO, dove è possibile distinguere tra Acquisti (che si sommeranno nella colonna Acquisti del Sell-out) e Carichi Generici, che confluiranno nella voce ALTRI; il costo medio unitario e il costo totale sono informazioni rilevate dal movimento di carico e rappresentano il costo di acquisto (al netto di sconti).
Per la sezione Vendite il concetto è il medesimo: si distinguono Vendite e Scarichi generici, indicando il prezzo medio unitario e il prezzo totale.
E’ stato poi introdotto il concetto di Sell-out, indicante il rapporto tra totale vendite e totale acquisti, tanto in quantità, quanto in valore.
Infine è calcolata la marginalità, in due funzioni distinte:
Margine A/V esprime il rapporto assoluto tra Totale Acquisti e Totale Vendite, e indica l’utile (gross margin) in valore assoluto e il margine di guadagno, espresso in percentuale.
Margine Venduto confronta il valore del venduto con il costo del venduto medesimo; di norma è sempre positivo, dal momento che esprime la marginalità dei soli prodotti venduti.

Stampa

Vi sono due report già predisposti, il Giornale Sell-out che ripropone in stampa quanto esposto a video, e un’esportazione in formato Excel per chi desideri salvare, rielaborare o analizzare con altri strumenti i dati esposti.

NB: Controllate da Archivi > Acquisti > Causali Magazzino di avere impostato correttamente un valore “GRUPPO” per ogni causale utilizzata. Le Causali senza impostazione del Gruppo sono definite dalla movimentazione; per escludere una causale dal calcolo del sell-out, impostare gruppo “TRASFERIMENTI”.

Gestione resi

I movimenti di reso (tanto i resi da cliente quanto i resi a fornitore) possono andare in detrazione dei relativi movimenti di vendita / acquisto, piuttosto che essere quantificati separatamente. Per ottenere questo risultato, impostare per Reso da Cliente il gruppo VENDITE e per Reso a Fornitore il gruppo ACQUISTI: in questo modo la totalizzazione delle vendite e degli acquisti andrà al netto dei resi.

Note

Viene garantita la congruenza della giacenza attuale rispetto ai valori visualizzati in sell-out, con due casi:
1) con split temporale disattivato, la giacenza attuale corrisponde anche alle rimanenze visualizzate nel sell-out, e la giacenza iniziale viene calcolata a ritroso in base ai movimenti presenti;
2) con split temporale attivo, la giacenze attuale è corretta, mentre la rimanenza viene calcolata, partendo dal valore di giacenza iniziale del periodo preso in esame e sommando le quantità movimentate.
Ti è stato utile questo articolo? No 1