1. Home
  2. Docs
  3. Magazzino
  4. Configurazione e vendita articoli sfusi

Configurazione e vendita articoli sfusi

CONFIGURAZIONE

Per effettuare la vendita di articoli sfusi è necessario effettuare delle configurazioni preliminari nell’Anagrafica Articoli.
All’articolo, codificato come da norma, vanno aggiunti uno o più codici alternativi, come nell’esempio di seguito:

I codici non devono rispettare una particolare sintassi, anche se è consigliato gestirli utilizzando il prefisso “SF” seguito dal codice primario dell’articolo (nell’esempio, “CH6”) per facilità di riconoscimento: nulla vieta però, ad esempio, di associare allo sfuso un barcode o un altro codice numerico.
Il tipo codice deve essere “VENDITA SFUSO“, la quantità di vendita va impostata al valore corrispondente alla quantità contenuta in una confezione intera (nell’esempio, si tratta di una scatola da 100 pz), il prezzo di vendita deve essere quello del singolo pezzo sfuso, così come l’unita di misura di vendita.

VENDITA

A questo punto i codici sfusi possono essere utilizzati sia in gestione banco sia all’interno dei documenti di vendita:

Nell’esempio, la riga è stata generata digitando il codice “CH6”: viene accodato l’articolo con quantità predefinita di vendita sfusa (100) e prezzo relativo (€ 0,40); la quantità è a questo punto modificabile a seconda delle esigenze, digitando qt + X.
La funzione è compatibile anche con il comando Pilot della Gestione Banco.

Ovviamente i movimenti generati sia dal banco che dai documenti di vendita verranno ricalcolati in modo tale che la quantità scaricata, in caso di sfusi, sia proporzionale al numero di pezzi (per l’esempio in questione, lo scarico di 25 chiodi singoli porterà alla creazione di un movimento con quantità 25/100 = 0,25).

Casi particolari

Una particolarità si ha quando l’articolo normalmente viene gestito con una certa unità di misura, mentre lo sfuso con un’altra. Un esempio esplicativo è, nel contesto dei Pet Shop, il sacco di mangime: acquistato a pezzi (Pz oppure Nr), lo sfuso viene normalmente venduto a peso (gr oppure Kg).

sfuso esempio grammi

Nell’esempio, si ha un sacco da 1 Kg, venduto a pezzo se intero, e al grammo se sfuso. Tale configurazione in banco darà questa visualizzazione (prima riga articolo “intero”, seconda articolo sfuso):

sfuso gest banco grammi

che, trasferita tramite Pilot all’interno di un documento, genera due righe con unità di misura differente a seconda del caso:

sfuso riga doc grammi

Gestione Sfuso tramite codice MixMov

Per ottenere una corretta gestione di magazzino in carico e scarico è possibile utilizzare la gestione tramite Codice / Coefficiente MixMov.

Con questa gestione si vanno ad utilizzare due o più diversi articoli per gestire il carico e lo scarico; ciò accade per esempio in ambito ristorazione, dove la birra viene acquistata a fusti e scaricata a porzioni (bicchieri birra piccola, birra media o caraffe), e c’è la necessità di disporre di codici articolo, descrizioni e prezzi diversi per le varie porzionature.

La relazione che si imposta tra i due codici (“padre” e “figlio”) determina lo scarico di magazzino, che avviene sull’articolo padre, nella proporzione indicata dal Coefficiente Mixmov.

In casi come questo, si procede in questo modo:

  1. Attivare la gestione MIXMOV da Archivi > Acquisti > Opzioni > Gestione Mix Mov.
  2. Si devono codificare tanto i codici “padre” (il fusto, la bottiglia intera), quanto i codici “figlio” (la porzione utilizzata in vendita).
  3. Negli articoli “figlio” vanno compilati i campi Codice MixMov – per indicare l’articolo a cui far risalire i movimenti di scarico, e il coefficiente MixMov, che indica la quantità di di prodotto “padre” che compone il prodotto “figlio” (ad esempio, la birra da 0,20 è composta da 0,20 parti di 1 Lt di birra, o da 1/150 del fusto da 30Lt).

Si caricherà in ricevimento merce il prodotto padre e si scaricheranno i prodotti figlio; le movimentazioni di scarico sono reindirizzate sull’articolo principale su esecuzione dei Saldi Generali, ricalcolando la quantità in base al coefficiente impostato.

(Per ulteriori informazioni si veda la pagina relativa alla gestione Codici Articolo).