1. Documentazioni
  2. Magazzino
  3. Categorie merceologiche

Categorie merceologiche

L’accesso alle categorie avviene dalla barra di menù: ARCHIVI > CLASSIFICAZIONE MERCEOLOGICHE;
oppure da qualunque scheda con doppio CLIC nel campo relativo.

Queste schede hanno una duplice funzione:

  1. Archivi di sistema per le impostazioni dell’anagrafica di magazzino;
  2. Schede di selezione per definire stampe e rapporti di magazzino. Il Flag presente a fianco di ogni riga  ed i pulsanti SELEZIONA e DESELEZIONA, servono  appunto ad indicare al programma i record da filtrare per eseguire la stampa.

ElencoCat3Liv

Per Area51 il fulcro della classificazione merceologica dell’anagrafica di magazzino è rappresentato dalla Categoria 3° livello.
Si tratta del livello più dettagliato di definizione, al quale possono essere assegnate le impostazioni di ricarico/margine predefiniti, prefisso codice, reparto cassa, etc.

La categoria 3° livello è associata in modo univoco alle categorie soprastanti:

Per esempio, potrò avere una struttura dati di questo tipo:

Categoria 1° livello: FOOD

Categoria 2° livello: ALIMENTI CANE

Categoria 3° livello: ALIMENTI SECCHI CANE

Categoria 3° livello: ALIMENTI UMIDO CANE

Non è obbligatorio – comunque – gestire i raggruppamenti superiori – costituiti dalle categorie di 1° e 2° livello. Questi sono infatti agglomerati di categorie configurabili a fini statistici, ma niente affatto necessari per il corretto funzionamento del programma. Tuttavia, se si mantiene l’impostazione predefinita, non sarà necessario, nè possibile, impostare una categoria di 2° o 1° livello all’articolo, dal momento che la struttura è già definita all’interno delle categorie medesime.

La struttura delle categorie può essere dissociata, e le categorie essere slegate tra loro; per disabilitare il legame gerarchico tra categorie di 3°, 2° e 1° livello, attivare il flag DISSOCIATA presente nelle tabelle delle categorie di 2° e di 1° livello. Da questo momento per ogni articolo potranno essere impostate le corrispondenti categorie (di 1°, 2° e 3° livello) in maniera indipendente.
Le impostazioni contenute nella scheda categorie sono preziose in fase di Ricevimento Merce, dove è possibile recuperarle per effettuare più rapidamente la codifica degli articoli a magazzino.

La scheda di predefinizioni riceve le impostazioni delle categorie 3° livello relative a Prefix Cod Art (campo alfabetico che genera un codice automatico per tutti gli articoli nuovi), Ricarico, Aliquota Iva.

Posizione Touch è un campo numerico che indica l’ordine di visualizzazione di pulsanti Reparto all’interno della Gestione Banco. Il Flag vicino indica, invece, l’esclusione della visualizzazione di tale categoria dal Banco.

In Reparto MF va indicato il Reparto Fiscale (del Misuratore Fiscale) in cui devono confluire le vendite effettuate su quella categoria. Questa valore va impostato con attenzione, in quanto influenza l’attribuzione delle vendite sul Misuratore Fiscale e conseguentemente le Chiusure Fiscali.

Non Fiscale è un attributo che imposta tutti gli articoli appartenenti alla categoria come “Non fiscali”, per esempio Tabacchi, Bolli, Ricariche telefoniche.

Escludi Punti e Escludi Premi sono attributi che si riferiscono alla gestione fidelity.

Classi statistiche

Sono disponibili 3 livelli di classificazione, con struttura Codice (alfanumerico a 5 cifre) e Descrizione, di definizione libera; il flag a fianco di ogni record consente di selezionare le classi desiderate per effettuare stampe e rapporti.

La classificazione non è gerarchica, pertanto si adatta ai più svariati utilizzi: Settori statistici o analitici, Collezioni, etc. etc.

In ricevimento merce la classificazione può essere visualizzata abilitando la seconda riga di Zoom (da Struttura documenti, Impostazioni di Magazzino, Zoom Classi).

Per operare selezioni di magazzino su queste classi, dall’anagrafica magazzino è possibile operare in visualizzazione Foglio dati, utilizzando i filtri tipici

Ti è stato utile questo articolo? No