1. Home
  2. Docs
  3. Fatturazione Elettronica
  4. F.A.Q.
  5. Scissione dei Pagamenti – Split Payment

Scissione dei Pagamenti – Split Payment

La fatturazione elettronica in regime di “split payment” o “scissione” rappresenta la totalità delle fatture che emetterete per gli enti pubblici ma, potrebbe succedere, di emetterla anche per alcune ditte private.

In sostanza, l’IVA addebitata in fattura non sarà più pagata dal cliente ente Publico al cliente Privato, bensì corrisposta direttamente all’Erario; l’ente funge così da sostituto d’imposta.

Per approfondimenti normativi e valutazione delle casistiche vi invitiamo a confrontarvi con il vostro consulente fiscale.

Per iniziare ad utilizzare questo regime occorre innanzitutto creare un codice iva specifico.

 

Creazione dell’aliquota IVA apposita

Menù principale > Archivi > Tabelle comuni > Aliquote IVA

Cliccare su Nuovo e impostare:

Descrizione: IVA in regime di scissione dei pagamenti art.17-ter dpr 633/72″
IVA %: Ineriamo l’iva da splittare, se l’iva è esente non occorre creare l’iva split.
Opzioni: Split Payment
Esigibilità IVA: S

Inoltre occorre (ma solo per chi gestisce la contabilità) creare un conto di Erario c/iva Split nel piano dei conti, perche’ venga eseguito automaticamente il giroconto dell’IVA in fase di registrazione contabile della fattura.

Associare il regime di split ad un cliente

Occorre associare il regime del split al cliente, in questo modo gli articoli che andremo ad aggiungere alla fattura prenderanno il codice iva split in automatico.
Per fare ciò spuntiamo la casella “Split Payment” presente all’interno dell’anagrafica cliente.

 

Compilazione e registrazione fattura

Prima di tutto occorre disabilitare l’arrotondamento ivato in quanto non è compatibile con questo tipo di fattura. Questo va fatto obbligatoriamente prima di registrare il documento e prima della stampa.

Registrare quindi il documento dall’interno del documento (registrare sempre i documenti solo dall’interno, mai dalla tabella)

 

Come stampare la fattura Split Payment

Essendo una fattura che necessita di calcoli particolari, l’unico report di stampa da utilizzare sarà “Fattura_Split_Payment”.
Se nell’elenco non dovesse esserci sarà necessario andate su Funzioni > Visualizza elenco e togliete la spunta “Nascondi report” alla voce corrispondente..

splitpayment-vis-report

splitpayment-report

La stampa riporta la dicitura dell’IVA a carico del cessionario come previsto:

splitpayment-stampaOK

 

Come stornare l’importo dell’IVA

Per chi gestisce la contabilità, si pone la necessità di stornare l’importo dell’IVA dal credito verso il cliente PA, e di girocontare l’IVA affinché non risulti nella liquidazione periodica.

A tale scopo, occorre creare un nuovo sottoconto di contabilità, come da esempio:

splitpayment-sottocontocoge

Il sottoconto così creato va collegato all’aliquota IVA, utilizzando l’ultimo campo della tabella IVA “Sottoconto”.

La registrazione contabile della fattura produce i necessari movimenti contabili; lascia il cliente aperto per il solo imponibile e chiude l’IVA.
Il sottoconto “Erario c/IVA Split Payment” deve essere considerato un conto di transito, che resta a zero.

splitpayment-registrazione