1. Home
  2. Docs
  3. Contabilità
  4. Presentazione effetti e gestione Sbf

Presentazione effetti e gestione Sbf

La Presentazione Effetti è la procedura per gestire l’incasso da cliente tramite RiBa e vi si accede dalla Contabilità > Presentazione Effetti.
Per maggiori informazioni preliminari sulla gestione dei Pagamenti e delle Banche della ditta, consultare le pagine  specifiche.

La scheda mostra l’elenco delle fatture registrate con causali di pagamento Ri.Ba. e che al momento risultano essere “in corso” cioè confluite nel conto di “Portafoglio Effetti” indicato nei Parametri Co.Ge., dove vi rimarranno fino alla presentazione. La maschera evidenzia tutti gli elementi necessari alla gestione: Numero e Data documento, Ragione Sociale del cliente e relativo appoggio bancario, Scadenza degli effetti e totale riepilogativo. Come di consueto, si possono effettuare filtri nei campi gialli di ricerca. In particolare, per l’assegnazione della banca di presentazione, si può spuntare la singola Ri.Ba. o un gruppo selezionato usando il tasto Seleziona; tramite poi il tasto Funzioni > Assegna banca alle selezionate,  si accede alla ricerca delle Banche della Ditta per la scelta.

effetti presentazione

Si visualizza a questo punto in basso, un riepilogo per scadenze e banche nonché le distinte di presentazione; si procede quindi con la STAMPA DISTINTA  (sintetica o analitica), la creazione del file – pulsante CREA FILE –  per i programmi di Internet Banking per l’invio telematico (viene memorizzato nella cartella indicata nelle Banche della Ditta).

[Il programma permette inoltre di stampare la parte FRONTE di una cambiale tratta. Naturalmente per utilizzare correttamente questa stampa è necessario utilizzare fogli sui quali sia già stato stampato il RETRO. Alle tratte si può aggiungere un’immagine o logo dell’azienda salvando un file di nome logolateralesx.bmp nella cartella Immagini della cartella di installazione (ad es. C:\vulcano\immagini\logolateralesx.bmp).]

Una volta controllate le distinte si procede, tramite il tasto PRESENTA, all’avanzamento della procedura, con la registrazione contabile della presentazione della distinta. Ciò sposta gli effetti dalla maschera di presentazione, nonchè dal conto di portafoglio, per farli confluire nel conto della Banca Sbf (indicata nelle Banche della Ditta). Nelle righe di scadenza SBF visibili nello scadenzario o nelle singole partite Prima nota Contabile, si vedrà una spunta di “Inviata” in relazione agli effetti presentati.

effetti partita presentazione

N.B.: Le distinte già presentate possono essere ristampate o ne può essere ricreato il file da Contabilità > Accessori > Ristampa distinte SBF.

Gestione Sbf

Alla gestione dei successivi incassi o insoluti si accede da Wizard Contabile > Gestione Sbf. In questa maschera sono riepilogati tutti gli effetti presentati (contabilmente registrati nel conto “C/C banca SBF”) e si possono fare dei filtri per banca di presentazione e per scadenza. La gestione del portafoglio prevede due diverse modalità operative:

1. Registrazione allineata con le banche (caso più frequente)

2. Registrazione indipendente

CASO 1)

Nel primo caso, alla scadenza degli effetti presentati, la banca provvede all’accredito dell’intero importo del portafoglio presentato salvo addebitare, via via che giungono gli esiti, gli eventuali insoluti (a cui normalmente aggiunge le spese di insoluto). Per questo tipo di gestione, si imposta nella gestione sbf il “Giroconto banca manuale” intendendo cioè che spetta all’utente registrare la scrittura (tramite giroconto appunto) di accredito totale della presentazione:  Banca c/c a Banca sbf

Insoluti

Per la registrazione degli insoluti si procede alle selezioni del caso (data scadenza, banca presentazione, clienti) e dopo averli spuntati si inseriscono le spese di insoluto. Mettendo la spunta su “Note giornale manuali” si visualizzano le scritture che vengono prodotte:

Portafoglio attivo a Banca c/c (per il totale degli insoluti)

Cliente a Portafoglio attivo (una scrittura per ogni insoluto)

Oneri bancari a Banca c/c (unica scrittura per il totale delle spese)

Nella scheda contabile il cliente viene riaperto in dare.

Nella gestione sbf la Ri.Ba. viene tolta dalla lista degli effetti in corso di maturazione.

Nello scadenzario la Ri.Ba viene cancellata e la scadenza viene spuntata come insoluta.

Incassati

Per la gestione degli effetti andati a buon fine, non essendo necessaria alcuna scrittura contabile (i mastrini dei clienti sono chiusi al momento della registrazione della fattura con causale pagamento riba) è sufficiente selezionare gli effetti rimasti e ulilizzare il tasto in alto “Segna come incassate senza registrazione”.
Si ricorda di effettuare la registrazione di Giroconto sopraindicata: Banca c/c a Banca sbf.
Nello scadenzario le scadenze vengono spuntate come chiuse.

CASO 2)

Nel secondo caso, la gestione avviene per singoli effetti e non c’è un accredito totale del portafoglio in c/c.

Insoluti

Nel caso di registrazione degli insoluti, si pone la spunta su “Giroconto banca automatico” e si producono le scritture seguenti:

Portafoglio attivo a Banca c/c (per il totale degli effetti selezionati)

Cliente a Portafoglio attivo (una scrittura per ogni insoluto)

Banca c/c a Banca sbf (per il totale dei selezionati)

Oneri bancari a Banca c/c (unica scrittura per il totale delle spese)

Nello scadenzario la Ri.ba viene cancellata e la scadenza viene spuntata come insoluta.

Incassati

Si selezionano gli effetti andati a buon fine e si mette la spunta su “Incassate” e viene prodotta la scrittura:

Banca c/c a Banca sbf (per il totale degli effetti selezionati)

Nello scadenzario le scadenze e le ricevute vengono spuntate come chiuse.

Successivo incasso o riemissione effetto

Dopo la registrazione dell’insoluto, la scadenza in corso risulta come una normale scadenza in “incasso cliente” dove potra’ essere selezionata e chiusa nel caso appunto si incassi tramite banca o cassa o assegno.

Nel caso in cui si voglia procedere alla riemissione di un effetto, è necessario entrare nella partita di riferimento e, dalla pagina “scadenze” inserire una nuova riga con data,importo (eventualmente comprensivo di spese di insoluto da voler addebitare al cliente) e note scadenz. Cliccando sul tasto “riba” il programma chiede se si vuole procedere alla creazione di un effetto e successivamente se si vuole procedere con la registrazione contabile della riba. Confermando tutto, nella pagina sbf troveremo la riga del nuovo effetto da presentare (in presentazione effetti) e nella pagina giornale la scrittura che chiude nuovamente il cliente con il portafoglio attivo.

riba