1. Documentazioni
  2. Contabilità
  3. Causali pagamento

Causali pagamento

Dalla sezione VENDITE >  CAUSALI DI PAGAMENTO si accede a questa tabella, contenente tutte le causali di pagamento disponibili. Solo per il primo utilizzo, per impostare in modo automatico una lista delle condizioni di pagamento più utilizzate andate in Funzioni > Importa pagamenti predefiniti.
La tabella visualizza la testata della causale, con le informazioni generali: Codice (obbligatorio numerico) e Descrizione; la struttura del pagamento prevede poi dei campi di dettaglio per ciascuna singola scadenza di un pagamento; queste informazioni sono visibili facendo doppio clic sul pagamento o con clic su DETTAGLI (vedi esempio sotto).

pagamenti bancaditta

Per ciascun tipo di pagamento, si può definire il numero di rate, la scadenza della prima rata, se il pagamento è a fine mese, se ci sono mesi esclusi dal pagamento.
Il dettaglio delle rate che compongono una scadenza è utile per definire alcune informazioni a livello di singola riga: la ripartizione degli importi (colonna %), l’indicazione delle spese di incasso se presenti, la tipologia RIBA o RID.

Può essere utile associare ad un pagamento l’indicazione della Banca della Ditta (quindi di una banca dell’emittente fattura); ciò richiede preventivamente di entrare in BANCHE della DITTA (da Archivi > Vendite > Banche della ditta) e seguire la compilazione dei campi che sono richiesti.

Successivamente, tornate in Causali di Pagamento, esponete la colonna BANCA PER INCASSO e associate ad ogni pagamento la banca relativa (può anche essere una soltanto).

Alcuni esempi:
Si vuole creare una causale di pagamento Ri.Ba. 30/60 gg df fm: impostare la prima scadenza a mesi 1, giorni 30, rate 2 e spuntare fine mese. Nel caso in cui si vogliano escludere dei mesi di pagamento (es agosto o dicembre) o far slittare la scadenza di alcuni giorni, si utilizzano i campi Mesi Esclusi e GG slittamento. Se inserisco nel primo campo di Mesi Esclusi 8 (agosto) e nel primo campo di GG slittamento 10, la scadenza verrà posticipata al 10 settembre. Se nel campo GG slittamento non inserisco nessun valore, la scadenza di agosto verrà saltata del tutto. Andando poi nei “Dettagli” si possono visualizzare le righe che il programma compila automaticamente.

Se si tratta di pagamento Ri.Ba. bisogna mettere la spunta su Sbf. Se si spunta il flag Solo Iva il programma creerà la prima scadenza di solo IVA e la percentuale suddivisa fra le altre scadenze. Si possono creare anche scadenze non uniformi cambiando la percentuale delle varie scadenze.

Si vuole creare una causale di pagamento che non deve generare alcuna scadenza: si indica solamente la descrizione e nessuna rata né – di conseguenza – nessun’altra impostazione.

Si vuole creare una scadenza a 30 giorni + 10 dal fine mese relativo alla fattura: impostare una rata a giorni 40 mettendo la spunta sul fine mese, cosicché una fattura datata per esempio 8 settembre avrà la scadenza il giorno 10 novembre.

Si vuole creare una causale con una percentuale di acconto alla consegna e due successive scadenze con Ri.Ba.:  basterà gestire le righe nei dettagli impostando le varie percentuali e mettendo la spunta su Sbf solo nelle righe di interesse.

Campi per Fatturazione Elettronica

Gli ultimi 2 campi della tabella si riferiscono alla gestione della Fatturazione Elettronica e si riferiscono a:

1. Tipologia di pagamento (a rate, completo, anticipo)
2. Modalità di pagamento (contanti, bonifico, riba, etc.)

Compilate secondo le vostre necessità o correggete le voci che Area51 ha impostato di default, se non corrispondono alle vostre causali.

Flag “Escludi Gestione”

Per chi non voglia in alcun modo automatizzare il calcolo e la stampa delle condizioni di pagamento, il flag Escludi gestione consente di ottenere questo risultato (chiaramente incompatibile con una gestione contabile delle scadenze).

In sede di emissione fattura, resta possibile modificare nei dettagli le scadenze di pagamento se non perfettamente corrispondenti alla causale selezionata. In fase di registrazione del documento, esse vengono però create in base alle impostazioni della causale, perciò le eventuali modifiche andranno fatte nella partita (da Visualizza contabile all’interno della fattura, o da Revisione prima nota) nella pagina delle scadenze.

Ti è stato utile questo articolo? 1 No