1. Documentazioni
  2. Vendite
  3. Commissioni

Commissioni

La scheda Commissioni segue in ordine logico la scheda Preventivi; la compilazione segue in linee generali quanto indicato nel manuale “Compilazione documenti di vendita”, con alcune specificità.
Il principale aspetto riguarda la gestione del magazzino: un ordine cliente impegna il magazzino e aggiorna le quantità impegnate, prenotate e da ordinare a fornitore.
A livello di testata o di singola riga si definisce la data di consegna (espressa in data estesa e calcolata come settimana di riferimento dal programma).

A livello di righe, è esposta naturalmente la quantità ordinata dal cliente; con la  Registrazione si effettua l’impegno a magazzino, che potrà essere visualizzato da:

1) Anagrafica Articoli – Per ogni articolo è presente il campo Impegnato, che si aggiorna con il pulsante a fianco, e visualizza le righe di riferimento; la tabella che viene aperta è l’Elenco Commissioni Articoli, il cui utilizzo è descritto sotto. Un Tot Ordin. è possibile vedere la quantità delgi articoli Ordinati.
Impegnato
2) Rapporti > Ordini Clienti/Fornitori – Le opzioni di filtro, selezione e stampa sono molto ampie e piuttosto intuitive.

RapportiOrdiniClienteFonritori
3) Elenco Articoli Commissioni – La tabella accoglie tutte le righe provenienti dalla gestione Commissioni, anche qui con ampie possibilità di filitri e selezioni.
Questa tabella ha importanti funzioni operative, in quanto consente di effettuare la successiva gestione commerciale dell’ordine.

ElencoArticoliCommissi

La trasformazione di una commissione in una vendita (ddt/fattura/scontrino) si effettua da qui. Si selezionano le righe da evadere, e si sceglie la destinazione tramite i pulsanti presenti nella scheda. Le righe nella commissione assumeranno lo stato P (pronto) e E (evaso) automaticamente su registrazione del documento di destinazione.

Ordine a Fornitore

La merce ordinata da cliente può essere ordinata per singolo riferimento a cliente, tramite la possibilità di filtrare nella tabella Elenco Articoli commissione, per fornitore e per articolo, e generare un ordine. L’ordine poi seguirà il flusso normale di registrazione e successivo ricevimento merce, per il carico a magazzino.
Gli articoli ricevuti assumeranno lo stato “Pronto” ovvero fisicamente disponibile a magazzino.

Gestione Impegnato/Pronto

Tale gestione si attiva in Parametri e Opzioni->Varie:
comm-prontoimpegnato
Le due opzioni sono mutualmente esclusive: o si attiva l’impegnato, oppure il pronto. Prima di procedere con la configurazione, consigliamo di creare delle causali apposite per le funzioni, etichettandole come SCARICHI.

La gestione IMPEGNATO non necessita di alcun accorgimento particolare: una volta attivata, ogni articolo che viene accodato in una commissione, genererà un movimento di scarico. La trasformazione della fattura in DDT o Fattura archivierà ed eliminerà tale movimento, contestualmente alla creazione del movimento del documento finale (quindi su registrazione dello stesso).

La gestione PRONTO invece fa riferimento al flag QT.P. presente in ogni riga delle commissioni, che indica la disponibilità “fisica” della merce a magazzino e può avere una gestione automatica o manuale.
Esso si attiva automaticamente a seguito del completamento del ciclo passivo dell’articolo, come sopra spiegato.
Altrimenti è possibile abilitarlo manualmente, creando quindi in tempo reale il movimento di scarico Pronto, che verrà in questo caso solamente archiviato (e non eliminato) con la registrazione del DDT/Fattura generato a partire dalla commissione in oggetto.

Per entrambe le gestioni il tasto Aggiorna nell’elenco Commissioni effettua una verifica e un allineamento delle movimentazioni Impegnato/Pronto e dello stato dei documenti.

Gestione acconti su Commissioni

Nel documento in composizione, la registrazione di una voce di acconto si effettua inserendo una riga definita dal simbolo  ”  $  ” nel campo codice.
Area compila la descrizione della riga con una stringa automatica “ACCONTO data gg-mmm-aa ” e il cursore si posiziona sul campo importo.
Ci si può limitare alla registrazione dell’acconto all’interno del documento, oppure regolarlo fiscalmente con l’emissione di uno scontrino di acconto.

acconto
Al banco, il richiamo delle voci presenti in commissione, compresi gli acconti, si effettua con la funzione “EVASIONE ORDINI CLIENTI”, che apre la maschera sottoriportata, dalla quale si selezionano le righe da evadere e le si riporta in vendita con il pulsante SCONTRINO FISCALE.

commissioni Accontibanco

Commissioni > Ordine Fornitore > Ricevimento Merce

Di seguito viene spiegato il passaggio, di norma seguito, per passare da una Commissione,ad un Ordine Fornitore,  alla generazione del Ricevimento Merce.

Bisogna creare la commissione inserendo il nome del cliente, gli articoli e le relative quantità. E’ possibile  impostare, attraverso il flag a sinistra del campo QT. ORD, la quantità  inserita = quantità da ordinare per il cliente. Il campo QT viene utilizzato per poter inserire delle quanitià maggiori a quelle richieste dal cliente nell’eventualità  si abbia bisogno di  ordinare qualche pezzo in più di quel determinato articolo.

CreoCommissione

Una volta compilata e registrata la commissione si entra nell’Elenco Articoli Commissioni ( pulsante Articoli Commisisoni/Preventivi) oppure in Articoli da Ordinare dalla sezione Acquisti e  si scelgono gli articoli tramite i filtri messi a disposizione. Tramite il tasto Seleziona si possono selezionare tutti gli articoli.

ArticoliCommisPrev

Una volta selezionti gli articoli è possibile generare l’ordine Fornitore tramite il tasto GENERA ORDINE.

GeneraOrdine

La fase successiva sarà quella di creazione del carico merce dall’ordine. Per fare tale operazioni vi rimandiamo all specifiche istruzioni del manuale. Da Ordine Fornitore a Ricevimento Merce

Dopo la registarzione del carico merce, entrando nella specifica commissione, in corrispoendeza del campo QT. P ( PRONTO), il valore non sarà più zero ma sarà pari alla quantià dell’articolo ordinato. Come spiegato qualche capitoletto sopra, QT. Pronto indica la quantità fisicamente disponibile a magazzino.

pronto

Affianco a tale campo è presente il campo QT. E (EVASO) che assumerà un valore differente da zero  solamente una volta effettuata la generazione di un DDT, FATTURA o CORRISPETTIVO da Elenco Articoli Commissioni ( pulsante Articoli Commisisoni/Preventivi) oppure in Articoli da Ordinare dalla sezione Acquisti. QT. Evaso indica la quanità fiscamente venduta al cliente.

evaso

Ti è stato utile questo articolo? 1 No