1. Documentazioni
  2. Risto51
  3. Configurazione stampanti di comanda

Configurazione stampanti di comanda

Il sistema gestisce fino a 4 stampanti comanda, che possono essere associate agli articoli (vedasi più sopra sulla configurazione articoli): possono essere utilizzati diversi protocolli di comunicazione, ma quello da noi consigliato è l’ESC/POS compatibile (la maggior parte delle stampanti di cortesia lo supportano, verificate prima dell’acquisto che anche la vostra lo faccia). In questo caso i passaggi per configurare sono i seguenti:

1) Si installa la stampante sulla postazione server (quella a cui i vari client si collegheranno in terminal) come normale stampante di Windows, avendo cura di impostare la condivisione della stampante e utilizzando per la condivisione un nome chiaro (ad esempio se si tratta della stampante posizionata al banco bar si può impostare come nome condivisione ST_BAR; evitate l’utilizzo di spazi o caratteri “esotici”).

2) per OGNI postazione client, entrando in Archivi->Collegamenti Hardware->Configurazione Stampanti Accessorie, impostare le voci come segue:

La singola configurazione è questa:

STAMPANTE: Epson TMU

COM: va inserito il numero di comanda desiderato; normalmente è 1 per la comanda 1 e così via, ma può esserci la necessità di gestire in postazioni diverse dei collegamenti incrociati

  1. CAR: è il numero di caratteri stampabili, normalmente va da 30 a 50, dipende dal modello

ESCL. LE ALTRE: permette, con l’uso della funzione banco SEGUE, di escludere la stampa delle altre comande su quella selezionata

ESCL. IN ALTRE: aL contrario della voce precedente, permette di disabilitare l’inoltro di questa comanda sulle altre

TITOLO: la voce qui impostata viene riportata sulla stampa comanda per identificare meglio il reparto di afferenza

CARTELLA/PARAMETRI: qui va inserito il comando DOS che permette la comunicazione con la cassa; la struttura generica è “print /D:\\indirizzo_IP\nomeCondivisioneStampante” (di solito l’indirizzo IP è il localhost 127.0.0.1, mentre il nome condivisione è quello impostato in fase di installazione della stampante)

Le opzioni di stampa attivabili sono le seguenti (va inserita la lettera corrispondente nel campo OPZIONI DI STAMPA, separandole con uno spazio):

O=Orario
A=Operatore/Cameriere
C=Categorie (se esposte, i patti vengono stampati ordinati per categoria)
T=Totale Importo
P=Prezzi
I=Ingredienti
S=Separatore
N=Numero Pezzi
D=Copia Cliente
L=Tallon Cliente
B=Big Numero ID
R=Raggruppa voci
E=Stampa Coperti
Z=Intestazione in coda
H=Stampa rettangolo bianco (per digitazione note cameriere)

Ti è stato utile questo articolo? No